Tenimenti Luigi D'Alessandro - Il Bosco Syrah Riserva 1999 Lt.0,750-scheda - enoteca il battello ebbro

Vai ai contenuti

Menu principale:

Tenimenti Luigi D'Alessandro - Il Bosco Syrah Riserva 1999 Lt.0,750-scheda

Vini-rossi > Toscana
 
TENIMENTI LUIGI D'ALESSANDRO - Il Bosco Syrah Riserva 1999 Lt.0,750
Il Terroir
Di Tenimenti d’Alessandro è la prima intuizione sulle potenzialità del Syrah negl’appezzamenti argillosi della Val di Chiana.
Nel 1988, con il preziosissimo aiuto di Attilio Scienza, professore di viticoltura ed enologia all’Università di Milano trai maggiori e più illuminati esperti nel la sua materia, è stato preparato un vigneto sperimentale su 5 ettari per individuare il rapporto ottimale luogo/vitigno; quindi nel vigneto sono stati messi a dimora numerosi portinnesto (R 110) e diverse varietà clonali (clone prevalente 174) di vitigni selezionati d’alta qualità. Il lavoro di “zonazione” condotto da Scienza nei 4 anni successivi e lo studio della stratigrafia dei vari terreni, del clima e delle micro-vinificazioni, hanno confermato che il Syrah ed il Viognier esprimevano alla perfezione l’ottimale rapporto terreno/vitigno.
Grande bevibilità, a pranzo o cena, vino di tutti i giorni, pronto subito da bere ma anche a volerlo lasciare in cantina regge alla prova del tempo senza problemi 6 anni ed oltre. Colore rosso profondo splendente, fragrante naso di sottobosco; more, note balsamiche e speziate, radice di liquirizia, tannini setosi, grande persistenza, croccantezza di frutto.

Pura eleganza e stile, complessità, potere e raffinatezza, enorme potenziale d’invecchiamento (da 15 anni in su). Molto intenso chiaro e concentrato; complesse e terrose trame di polvere di caffè arabica, fave di cacao, scatola di sigari toscani, menta fresca; frutti rossi, fiori ed erbe della macchia mediterranea, onnipotenti tannini ben integrati all’acidità e alla corposa struttura di una così perfetta materia prima.
Il Bosco (prima vendemmia imbottigliata 1992) è ottenuto con il 100% di uve Syrah, selezionate nelle parti migliori di quei nostri vigneti collinari (280/300 metri s.l.m.), messi a dimora tra il 1988 e il 1995, con alta densità di impianto (circa 7.000 ceppi/ha). I cloni del Syrah rappresentano la migliore selezione storica di questo vitigno (174, 383, 470). Con questa vendemmia, la scelta di una forte riduzione del numero delle bottiglie di questo vino (dalle quaranta, cinquantamila bottiglie medie degli anni precedenti, alle circa 15 mila di questa vendemmia), insieme alla sempre più approfondita valutazione parcella per parcella del singolo vigneto, ha consentito una grande selezione qualitativa.
La vendemmia manuale viene effettuata verso la fine di settembre, raccogliendo le uve in piccole cassette. La produzione ad ettaro si aggira su circa 50 quintali di uva, con una corrispondente produzione a ceppo di circa 800 grammi. La bassa produzione per ceppo, ottenuta anche tramite la vendemmia verde (diradamento dei grappoli) effettuata alla fine del mese di luglio, assieme ad una perfetta maturazione dei grappoli, consente di ottenere un vino di grande concentrazione, dai tannini vellutati ed eleganti, con toni fruttati dolci e note pepate e speziate.
La durata della fermentazione alcolica e la macerazione delle bucce variano dai 15 fino ai 20 giorni in funzione dell’annata; in seguito il vino viene svinato e travasato subito in barrique, dove svolge la fermentazione malo-lattica. Durante questa fase vengono effettuati dei batonnage periodici. Al termine i singoli lotti, delle singole sotto-parcelle in cui è stata divisa la raccolta dei vari vigneti, vengono allevati separatamente in gran parte in barrique di rovere del massiccio centrale, (un terzo nuove e due terzi di un anno), in una piccola parte in botti più grandi.
L’invecchiamento in legni grandi (botti da 32hl) viene prolungato per 18-20 mesi, e nel corso di questo lungo periodo vengono con continuità fatti degli assaggi per scegliere i pochi lotti che contribuiranno alla selezione finale. Al termine dell'invecchiamento, dopo le opportune tecniche enologiche, il Bosco viene imbottigliato effettuando una filtrazione con porosità di 10 micron.
Scheda Tecnica
Alcol: 14%
Varietà: Syrah 100%
Vigneti: Il Bosco, i Cani, Pozzo Vecchio e Cipressi
Prima vendemmia: 1992
Composizione del suolo: medio impasto argilloso
Resa per pianta: 800 g
Sistema di allevamento: cordone speronato
Vendemmia: seconda metà di Settembre
Vinificazione: in tini troncoconici di legno con macerazione delle bucce per 20 gg
Affinamento: in lotti separati, 12 mesi in barriques di rovere (20% nuove) e 24 mesi in botti da 32hl; 12 mesi in bottiglia
Bottiglie prodotte: 13,300
Abbinamenti consigliati
Bistecca di Chianina ai ferri, formaggi d’alpeggio, Pata Negra Joselito Gran Riserva, Culatello di Zibello avvolti su grissini stirati a mano, bocconcini d’agnello grigliati con pinoli.

Tenimenti Luigi D'Alessandro - Il Bosco Syrah Riserva 1999 Lt.0,750

Tenimenti Luigi D'Alessandro - Il Bosco Syrah Riserva 1999 Lt.0,750

Non disponibile
30,00 € Aggiungi
 
 



 
 
Torna ai contenuti | Torna al menu