Ornellaia e Masseto Società Agricola - Ornellaia 1999 Lt.0,375 - enoteca il battello ebbro

Vai ai contenuti

Menu principale:

Ornellaia e Masseto Società Agricola - Ornellaia 1999 Lt.0,375

Elite
 
 
 

Ordina via E-mail
 
 
ORNELLAIA E MASSETO SOCIETA' AGRICOLA - Ornellaia 1999 Lt.0,375
 
 
ORNELLAIA
Ornellaia fu fondata nel 1981, nelle vicinanze del paese di Bolgheri, sul litorale toscano. L'unicità di queste località è stata descritta dal grande poeta Giosuè Carducci, che celebrò il monumentale viale dei cipressi che conduce a Bolgheri. La pianura costiera è il rifugio naturale di numerosi uccelli migratori e altre specie protette. Nel cuore di questa natura straordinaria si dispiegano i filari di Ornellaia.
CONDIZIONI ECCEZIONALI
Ornellaia gode di condizioni eccezionali: collocata vicino al mare e protetta dalle colline circostanti, beneficia del microclima ideale per condizioni di maturazione perfette; una brezza delicata soffia dal mare a temperare la calura estiva, mentre le colline la proteggono dai venti freddi in inverno.
Il suolo di origine alluvionale, vulcanica e marina, è distribuito in una conformazione unica, sulla quale Ornellaia ha piantato varietà classiche e apprezzate in tutto il mondo: Cabernet Sauvignon, Cabernet Franc, Merlot e Petit Verdot. Lo staff tecnico si prende cura dei vigneti per cogliere le caratteristiche specifiche di ogni appezzamento di vigneto e ogni annata. La sua esperienza e competenza si evolve con gli anni, in armonia con la natura.
FILOSOFIA DI PRODUZIONE
La filosofia di produzione dell’azienda è focalizzata su un solo obiettivo: la qualità. E questo obiettivo si può raggiungere solo attraverso una serie di scelte importanti, sin dal vigneto, e un’attenzione assoluta ai dettagli. In nessuna fase del processo produttivo sono consentite scorciatoie. È grazie a questa filosofia che riusciamo a ottenere le uve migliori in base alle caratteristiche climatiche di ogni annata.
Durante la vendemmia, all’inizio di settembre, raccogliamo i grappoli dopo una scelta accurata frutto di analisi e prove empiriche. L’assaggio delle uve, in particolare, consente di valutare al meglio la maturazione dei tannini e l’equilibrio dei grappoli, per stabilire il momento migliore per la vendemmia e la tecnica di vinificazione per le uve di ogni appezzamento. Le uve sono sottoposte a una duplice selezione: un primo tavolo di cernita, in cui si verifica la qualità di ogni grappolo, quindi un secondo controllo per la rimozione di ogni residuo di vegetazione.
Le uve di ogni cru fermentano separatamente, poiché ogni vino base contribuisce alla creazione del blend finale, in virtù delle condizioni specifiche di quel particolare vigneto: combinazione di suolo, esposizione climatica e naturalmente tipologia di vitigno, Cabernet Sauvignon, Merlot, Cabernet Franc o Petit Verdot. Solo dopo un anno di affinamento in botte i vini base vengono assemblati, rispettando due criteri principali: il primo è l’espressione dell’eleganza e dello spirito di Ornellaia, il secondo è lo stile dell’annata. In questo caso, la cura per il dettaglio significa che, sebbene tutte le uve siano coltivate per la creazione di Ornellaia, non necessariamente raggiungono il livello di qualità e carattere richiesto per contribuire all’assemblaggio finale. Se la qualità non è idonea, le uve confluiscono nel blend per il secondo vino di Ornellaia, “Le Serre Nuove dell’Ornellaia”.
Questo “second vin” fu prodotto per la prima volta nel 1997, un’annata a 5 stelle, in seguito alla scelta di compiere una selezione ancora più rigorosa durante l’assemblaggio dei vini base di Ornellaia. Completa la gamma Le Volte dell’Ornellaia, un assemblaggio di Merlot, Cabernet Sauvignon e Sangiovese, che unisce gradevolmente i migliori terroir toscani con la ricchezza di complessità e struttura dei vitigni mediterranei.
Ornellaia si pone come impegno principale il perseguimento dell’eccellenza. Ogni decisione riguardante i vigneti, la cantina o la commercializzazione, per quanto apparentemente irrilevante, influenza la qualità e la reputazione di Ornellaia. I vini di Ornellaia, ispirati alla natura e perfezionati dall’uomo, hanno un carattere distintivo e un’origine unica.
VINI
La filosofia produttiva dell’azienda si fonda sulla convinzione che il vino debba essere l’espressione più fedele del terroir che lo produce. Ogni aspetto della produzione è improntato al rispetto per il territorio unico in cui sorge l’azienda: quantità limitate per ottenere la massima qualità, attenzione a ogni singolo dettaglio, vendemmia selettiva eseguita a mano, microvinificazione e affinamento.
ORNELLAIA 1999 BOLGHERI DOC SUPERIORE
Vino simbolo dell’azienda nato nel 1985, Ornellaia è il risultato di un’attenta selezione dei vigneti Merlot, Cabernet Sauvignon, Cabernet Franc, Petit Verdot, coltivati all’interno della Tenuta.
Nell'assolata e ridente Bolgheri, Tenuta Dell'Ornellaia, insieme alla sua equipe di tecnici, ha dato vita ad alcuni tra i rossi più importanti della storia enologica del nostro paese. É davvero difficile, se non addirittura impossibile, immaginare il vino italiano moderno senza questa importante denominazione, che con la sua opulenza e raffinatezza ha cambiato e influenzato tutto il panorama viticolo italiano; un taglio bordolese vincente, con note di ribes, mora, cioccolato fondente e pure sensazioni vegetali, ha portato in giro per il mondo una nuova immagine del nostro vino, aumentandone la fama e spogliandolo dalla veste campagnola che sempre ci aveva contraddistinti. Finezza, personalità e classe disegnano un sorso esemplare, in cui la trama tannica stupisce e colpisce, con pennellate fumée territoriali e inimitabili, che ammaliano tutti i sensi. Vini che sono energia allo stato puro, con persistenze lunghissime e in grado di tenere in scacco qualsiasi degustatore.
CLIMA E ANNATA
L’inverno è stato più freddo rispetto a quello del 1998 provocando un germogliamento più tardivo di una settimana rispetto al 1998. La primavera è stata nella norma come piogge e temperature medie portando la fioritura e l’accrescimento vegetativo ad un andamento simile a quello dell’anno precedente; l’ottimo andamento climatico durante la fioritura ha determinato un’allegagione superiore alla norma con una produzione maggiore rispetto alle aspettative.
Un’estate calda e senza precipitazioni ha caratterizzato una invaiatura anticipata di una settimana rispetto alle annate precedenti con notevole omogeneità dei grappoli.
All’inizio del mese di Luglio si è effettuato un diradamento del Merlot (circa 30%) e successivamente del Cabernet Sauvignon (circa 10%).
La vendemmia del Merlot ha avuto inizio durante la prima settimana di Settembre e si è protratta fino a metà del mese. E’ quindi iniziata la vendemmia del Cabernet Sauvignon e del Cabernet Franc per concludersi all’inizio di Ottobre. L’uva è stata portata in cantina in ottime condizioni con eccellente omogeneità di maturazione. Le uve sono state raccolte a mano in casse da 15 Kg ciascuna.
E’ da segnalare che la qualità del Cabernet Sauvignon di questa vendemmia è stata particolarmente buona.
UVAGGIO: 65% Cabernet Sauvignon, 30% Merlot,  5% Cabernet Franc
GRADAZIONE ALCOOLICA: 14,5%
COLORERosso rubino intenso e denso
PROFUMO: Note di frutta selvatica in confettura con sentori di torrefazione e gentili soffi vegetali di pino
NOTE DI DEGUSTAZIONERicco ed equilibrato con tannini morbidi. Vino rosso rubino denso e compatto. L'aroma fruttato e vegetale, con sentori di resina, frutti di bosco e caffè. Il gusto intenso, morbido, sontuoso e con tannini fitti.
ABBINAMENTO: carne, carni rosse arrostite, carni rosse in umido, formaggi stagionati, primi di terra, selvaggina
VINIFICAZIONE E AFFINAMENTO
L’uva è stata diraspata e pigiata prima di essere introdotta in parte in tini di legno ed in parte in tini di acciaio inox, dove ha avuto luogo la fermentazione alcolica ad una temperatura non superiore ai 30 °C. La macerazione si è protratta per 20-25 giorni dopo la quale il vino è stato travasato in barriques di rovere francese (60% barriques nuove, 40% barriques di secondo passaggio) dove si è conclusa la fermentazione malolattica.
Ogni varietà ed ogni parcella è stata affinata separatamente.
L’affinamento in barriques è durato per un totale di 18 mesi in ambiente a temperatura controllata. Dopo i primi 12 mesi di affinamento, è stato effettuato l’assemblaggio, dopodiché il vino è stato reintrodotto nelle barriques per proseguire l’affinamento per ulteriori 6 mesi. All’imbottigliamento ha fatto seguito un’ulteriore affinamento in bottiglia per 12 mesi prima dell’immissione sul mercato.
RICONOSCIMENTI
WeinWisser Germany: 18/20
Jancis Robinson United Kingdom: 18.5/20
Antonio Galloni USA: 95
Stephen Tanzer USA: 94/100
Wine Enthusiast USA: 96/100
Decanter United Kingdom: 17/20
Espresso Italy: 17.5/20
Veronelli Italy: 96/100
Duemilavini Ais Italy: 5 grappoli - punteggio massimo
Falstaff Austria: 92
Gambero Rosso: 3 bicchieri
 
 



 
 
 
Torna ai contenuti | Torna al menu