Azienda Agricola Le Macchiole - Messorio 2001 Lt.0,750 - Copia - enoteca il battello ebbro

Vai ai contenuti

Menu principale:

Azienda Agricola Le Macchiole - Messorio 2001 Lt.0,750 - Copia

Elite
 
 
 

Ordina via E-mail
 
 
AZIENDA AGRICOLA LE MACCHIOLE - Messorio 2001 Lt.0,750
 
 
L'AZIENDA
Siamo a Bolgheri in Toscana, nella Costa degli Etruschi. In questo luogo magico, dove dolci colline coperte di boschi, viti e ulivi s’incontrano con il Mar Tirreno, Le Macchiole nel tempo ha preso forma.
L'uomo e l'attività umana occupano il primo posto all'interno di questa azienda di cui Eugenio ne fu il capostipite. Grazie alla sua determinazione, al suo impegno ed ad una vera passione, le Macchiole sono nate ed hanno vissuto in buona salute; la sua morte prematura non ha, per fortuna, messo la parola fine al progetto. Sua moglie Cinzia, grazie al prezioso aiuto dell'enologo Luca d'Attoma, ha potuto continuare l'aventura. Dopo anni di duro lavoro, i vini della tenuta sono acclamati unanimamante dalla critica. Tutto il lavoro si svolge per lo più nel vigneto rispettando i cicli naturali della vita delle piante, tale rispetto lo si ritrova anche nella vinificazione.
L'azienda agricola " Le Macchiole " è nata nel 1975, con la produzione di un buon vino ma ancora da affinare. La svolta nella qualità si è avuta nel 1981quando l'attuale proprietario Eugenio Campolmi ha spostato i vigneti in una zona più " vocata " ai piedi delle colline di Bolgheri.
Scelta MIGLIORE NON POTEVA ESSERE FATTA.
Grazie a condizioni pedoclimatiche ottimali, le vendemmie risultano finalmente di prestigio e uniformi.
Attualmente l'azienda dispone di 17 ha di proprietà e 6 ha in affitto dove sono impiantati cabernet franc, sangiovese, merlot e syrah, suavignon e chardonnay.
VINI
Il vino si fa nel vigneto ma anche la gestione della cantina diventa fondamentale per il raggiungimento della qualità. La sperimentazione è continua: vinificazioni separate di ogni singola parcella secondo metodi che rispettino l'andamento climatico della vendemmia in oggetto e affinamenti appropriati al carattere di ogni singolo vino. Solo attraverso questo percorso si ottengono vini di carattere.
MESSORIO 2001
Il Messorio è il figlio perfetto, quello che studia, del quale sei sempre molto orgoglioso. Colui che sa esprimere al massimo il carattere della nostra terra, che ha la struttura, l'eleganza e i profumi e che è espressione e immagine esatta del nostro DNA.
Messorio, nato nel 1994, è la nostra personale sfida con una delle varietà più diffuse sul territorio bolgherese: il Merlot. Il suo nome è il termine che individuava il periodo della mietitura. Il momento più importante della vita delle nostre campagne, una volta legata al grano, ora, per noi, imprescindibilmente identificato con la vendemmia. Uva generosa e perfetta per l’assemblaggio tipico dei vini bolgheresi, si presenta ostica e complessa nel momento in cui si decide di produrla in purezza. Considerato oggi uno dei più rappresentativi Merlot italiani nel mondo, deciso, di notevole complessità e eleganza che cresce anno dopo anno con l’affinamento in bottiglia.
Il frutto del Messorio 2001 è mozzafiato nella sua bellezza, ma rimane abbastanza elementare, con solo le note sottili di inizio sfumatura terziaria che passa di tanto in tanto. Il finale è eccezionalmente lucida, sfumata e setosa. 
Messorio 2001 IGT Toscana
Primo anno di produzione: 1994
Varietà: 100% Merlot
Gradazione Alcoolica: 13,5%
Vigneti: Puntone 1993, Vignone 1999
Sistema di allevamento: Cordone speronato doppio e guyot
Produzione per pianta: 800 gr per pianta
Vendemmia: 1° settimana di Settembre
Vinificazione: Fermetazione e macerazione in acciaio e tonneau per 25 gg
Affinamento: 20 mesi in barriques 75% nuove
Imbottigliamento: Luglio
CaratteristicheColore rosso rubino profondo. Profumi di lampone, ribes e tè; equilibrio tra speziatura e frutta rossa. Aromi molto persistenti con finale e tannini dolci. Vino ricco e intenso da lungo invecchiamento. Risultato complesso e nobile, scuro di pelle, denso e setoso, aromaticamente espressivo, con grande eleganza. Risalta il bouquet in fase evolutiva, con note di prugna e mirtillo, legate da un sentore vegetale ammorbidito da spezie dolci e note balsamiche. Vigoroso al palato, grasso, lungo finale con tannini morbidi, alcol e freschezza bene in equilibrio.
SuggerimentoPer gustarlo al meglio, ti consigliamo di versare il vino in decanter 1 o 2 ore prima di servirlo. Lo Scrio di Le Macchiole è un vino che si presta a invecchiare anche per 10-15 anni
AbbinamentiCarne arrosto-grigliata, carne rossa in umido, selvaggina, formaggi stagionati
PREMI E RICONOSCIMENTI
Wine Spectator: 94/100
Wine Advocater Parker: 97/100
Guida Veronelli: 98/100
Guida Espresso: 17/20
Gambero Rosso: 3 bicchieri
Duemila Vini AIS: 5 grappoli
Guida Espresso: 18,5/20 ECCE
 
 



 
 
 
Torna ai contenuti | Torna al menu